Come Breaking Bad, anche il Better Call Saul degli stessi Vince Gilligan e Peter Gould è basato sulla lenta usione dei personaggi che i fan hanno imparato ad apprezzare.
Ma nella seconda stagione dello show gli eventi si susseguono in un crescendo di intensità che culmina nel finale di stagione. Ed è ormai chiaro che, quando avrà inizio Better Call Saul 3 l’anno prossimo, per noi sarà un salto nell’abisso. Oltre al fatto che la storia ora sembra raggiungere il momento della verità, siamo al punto in cui si potrebbe mettere al passo con diversi personaggi di Breaking Bad che i fan sono ansiosi di vedere fin da quando l’uscita di Better Call Saul era stata soltanto annunciata.

Ecco le 6 cose che tutti noi siamo impazienti di vedere in Better Call Saul 3:

1.Riusciremo finalmente a saperne di più su Gus Fring?

  1. better call saul 3

    Il ritorno al passato che tutti vogliono vedere, il ritorno di Gus Fring sarà uno straordinario momento in Better Call Saul, e sembra che arriverà presto nella prossima stagione.
    L’ultima volta che abbiamo visto Mike era pronto a prendere Hector Salamanca con un fucile da cecchino, prima che lo allertassero, attraverso un biglietto lasciato sul parabrezza dell’auto con su scritto “Don’t” (“Non farlo”), del fatto che mentre lui era un passo avanti ad Hector, c’era qualcuno un passo avanti a lui.
    Insistenti erano le domande attraverso le quali si cercava di capire se quello sarebbe stato il ritorno di Gus, ma a queste domande è stata data una risposta quando i fan stessi hanno scoperto che prendendo solo le prime lettere dei titoli degli episodi della seconda stagione e anagrammandole
    , si ottiene la frase “Fring’s Back” (Fring è tornato).
    il co-showrunner di Gilligan, Peter Gould, ha detto a Vanity Fair: Speravamo che fosse più di una questione aperta, a questo punto… Credo che abbiamo davvero sottovalutato il genio e il duro lavoro dei nostri fan.
    Gilligan spiega: “Solo per la frase Fring’s Back…non significa che le persone debbano presumere che lo vedranno già all’inizio di Better Call Saul 3“. Questo è un personaggio molto avveduto. Molto prudente. Non rivela se stesso facilmente.”

     

    Aggiornamento: Il ritorno di Gus Fring è sempre più vicino! L’attore Giancarlo Esposito, che interpreta il celebre villain di Breaking Bad ha infatti pubblicato un messaggio sulla sua pagina Facebook con scritto “Sono tornato. Ciò che stavate aspettando, l’ascesa di Gus, sta per arrivare” allegando poi un video che è una sorta di spot di Los Pollos Hermanos, la fittizia catena di fast-food gestita dal suo personaggio nella serie.

     

    2. Jesse Pinkman farà la sua apparizione?
    better call saul 3

Parlando dei due personaggi principali di Breaking Bad, Walter White e Jesse Pinkman, avrebbe molto più senso se a breve ci imbattessimo in Jesse, considerando che Walt, attualmente, insegna in una classe di scuola superiore, ignaro di questo mondo.
Aaron Paul, in merito alla sua apparizione in Better Call Saul 3, ha dichiarato: Io non lo so. Beh, in realtà, io lo so, ma dovrete guardare e constatare da soli. Ma sì, ero assolutamente disposto a farlo ed abbiamo discusso la possibilità“.
E come sottolinea Cinema Blend, l’aspetto di Jesse potrebbe non essere quello che ci aspettiamo che sia. Che cosa succederebbe invece se Jesse apparisse nella storia corrente dove Saul ha scelto di gestire un Cinnabon in Nebraska? Sembra pazzesco, ma Gilligan e Gould hanno detto che sono interessati ad esplorare più della storia post-Breaking Bad e questo sarebbe sicuramente un modo per ‘giocare’ con le aspettative degli spettatori.


3. Che dire di Hank Schrader e la DEA?
better call saul 3

A marzo, Gilligan ha rivelato che il personaggio di Marie Schrader è stato ad un passo dall’avere un cameo nella stagione 2, in particolare quando Chuck era in ospedale per la TAC.
Hanno infine deciso di tagliarlo quando si è deciso che avrebbe “distratto da una cosa molto importante che stava succedendo in quel momento“, ma l’idea di inserire Marie in Better Call Saul sembra suggerire fortemente che Hank apparirà nella serie a breve.
Dopo tutto, ha perfettamente senso che Hank sia presente in Better Call Saul. La droga gira sempre in grandi quantità ed Hank è nella DEA e ancora molto…vivo.
E non solo. Portandoci Hank nella storia, infatti, ci si accosterebbe anche al cameo di Walter, senza alcuna forzatura.

4. Come finisce in sedia a rotelle Hector “Tío” Salamanca?
better call saul 3

All’inizio di Breaking Bad abbiamo sentito che la condizione di Hector è dovuta ad un ictus, ma non stupitevi se dietro ciò ci sarà qualcosa in più di un ‘semplice’ ictus. Ora che Gus è sul punto di apparire in Better Call Saul, avrebbe senso che fosse coinvolto con le condizioni di Hector. E sappiamo che il veleno è nel suo repertorio!
Inoltre, le visite continue di Gus a Hector in Breaking Bad mostrano come lo tenga sotto controllo per torturarlo, essenzialmente. Quindi, potrebbe Gus aver creato volutamente questa situazione? Ad ogni modo, ci arriveremo. La storyline di Mike ed Hector è in continuo movimento verso le risposte.

 

5. Le azioni di Chuck saranno il punto di non ritorno per Jimmy?
better call saul 3

Alla fine della stagione 2, abbiamo visto come Chuck abbia tirato fuori un piano diabolico per il quale ha giocato sulla sua “malattia” aspettandosi che Jimmy confessasse il suo sabotaggio per senso di colpa. Purtroppo per il nostro avvocato preferito, ha funzionato. Jimmy ha cantato come un uccellino e una volta uscito fuori dalla stanza, ci è stato rivelato che Chuck aveva registrato l’intera conversazione.
Cosa questo possa significare per la prossima stagione ancora non è chiaro. Chuck si scaglierà contro Jimmy in modo del tutto distruttivo? Considerando il modo in cui il rapporto tra Chuck e Jimmy si è inclinato, non sarebbe una sorpresa vedere Chuck fare di tutto per ferire Jimmy con questa prova. Forse sarà proprio questo il vero inizio di Saul Goodman!

 

6. È questa la stagione in cui vedremo Saul Goodman?
better call saul 3

È questa la stagione in cui James McGill comincia davvero a diventare Saul Goodman? Se il gancio drammatico di Breaking Bad è stato vedere Walter White diventare Heisenberg, allora è la trasformazione di James McGill in Saul Goodman che fornisce la spina dorsale di Better Call Saul.
Finora, lo show ha evitato enormi avvenimenti che possano indicare che questo cambiamento sia imminente, optando invece per i piccoli momenti che hanno gettato le basi per quello che verrà. Ma a un certo punto qualcosa deve far pendere la bilancia da un lato e non stupitevi se ciò accadrà nella terza stagione di Better Call Saul!

Better Call Saul 3: ecco la data di uscita

Da poche ore AMC, l’emittente che produce e trasmette la serie ha comunicato che gli episodi della terza stagione di Better Call Saul arriveranno a partire dal 10 aprile!.

E’ stato anche pubblicato uno sneak peek che potete vedere sul sito ufficiale

Non sappiamo ancora se, come accaduto con la seconda stagione, gli episodi arriveranno n contemporanea anche su Netflix Italia. Nell’attesa vi lasciamo all’ultimo teaser trailer