Giochi con grafica iper-realistica; ambienti a 360 gradi “esplorabili” con rivoluzionari visori; film d’azione con effetti visivi sempre più simili alla realtà.
Era solo questione di tempo perché anche nel settore dell’audio, gli studi di ingegneria del suono decidessero di lavorare su tecnologie ancora più immersive.
È il caso dei Dolby Laboratories, che con il sistema Dolby Atmos stanno portando il suono delle sale cinematografiche (e presto anche del salotto di casa) a un livello superiore.

Letteralmente. Perché nelle prossime pellicole, il suono arriverà dall’alto!
Grazie, infatti, a file di altoparlanti (chiamati “array”) installati a soffitto, e alla programmazione del suono “ad oggetti”, che consente di aggiungere alla già dettagliata colonna sonora multicanale, degli effetti sonori che suoneranno in un preciso punto nello spazio tridimensionale della sala cinematografica, il suono non sarà mai stato così avvolgente.

Potremmo sentire la pioggia scrosciante arrivare dal cielo, o un gruppo di elicotteri passarci sopra la testa in una scena di guerra. Il mondo dell’home entertainment non sta certo a guardare.

Sono già pronti infatti svariati modelli di amplificatori compatibili con il nuovo sistema. E se per ora l’installazione di altoparlanti a soffitto è poco praticabile in casa, i produttori hanno pensato a dei classici altoparlanti a scaffale o a pavimento, con un cono aggiuntivo installato nella parte superiore e in grado di “sparare” il suono verso l’alto e di sfruttare il rimbalzo delle onde sonore sul soffitto per farci percepire i suoni sopra di noi.

E un sistema simile lo adottano anche i nuovi proiettori sonori (che si differenziano dalle classiche soundbar che invece lavorano in stereo) che fanno rimbalzare con precisione il suono lungo le pareti, oltre che sul soffitto, per farci percepire il suono in tutta la stanza con l’ausilio di un solo altoparlante abbinato eventualmente ad un subwoofer. Insomma, i film stanno diventando tecnicamente sempre più immersivi a livello visivo e anche l’audio comincia a farla da padrone. Presto andare al cinema non sarà più semplicemente una questione di scegliere il film da vedere, ma i film stessi diventeranno un’esperienza da vivere.