Quante volte avete sentito dire che mangiare più volte in una giornata e in quantità moderate fa bene alla salute oltre al fatto che accelera il proprio metabolismo?
Ebbene, sappiate che tutto ciò è vero e, scendendo più nel particolare, mangiare almeno 6 volte al giorno riduce il rischio di attacchi cardiaci.

Ad affermarlo sono stati gli scienziati della John Hopkins University e della Baltimore University quali hanno condotto uno studio, pubblicato poi sugli Annals of Epidemiology, attraverso il quale si dimostrava che è possibile ridurre il rischio di morire di aterosclerosi mangiando diverse volte al giorno (minimo 6).

Lo studio consisteva nel seguire 7000 esseri umani adulti per un periodo di 14 anni, grazie al quale gli studiosi sono riusciti a dimostrare che coloro che mangiavano più spesso in un giorno avevano una probabilità del 32% in meno di morire di malattie cardiovascolari rispetto a chi si nutriva meno di 6 volte quotidianamente.
Tutto ciò sarebbe dovuto al fatto che tenendo attivo il metabolismo ed un costante livello di sazietà, si evita di mangiare ingozzandosi e riempiendosi, si brucia un maggior numero di calorie e molto probabilmente si evita il sovrappeso.
Naturalmente, i 6 pasti di cui abbiamo parlato sono pasti equilibrati, ricchi di frutta, verdura ed alimenti sani, non cibo spazzatura.